Prima di leggere questo articolo prendi il tuo orgoglio,  il tuo ego,  gettali nel WATER e tira lo sciacquone. Poi vai a chiedere aiuto al tuo sponsor.

Partiamo da un concetto fondamentale:

Il tuo sponsor ma anche la tua upline senza dubbio, vuole che tu raggiunga il successo, ma non può portarti lì da solo, ha bisogno del tuo aiuto e della tua collaborazione:  devi entrare in azione!

chiedere aiuto al tuo sponsor

Vuoi che il tuo reddito cresca?

Allora hai bisogno della conoscenza e dei consigli di un uomo d’affari esperto. Non esitare mai a contattare il tuo sponsor tutte le volte che è necessario: sarà sempre disposto ad aiutarti – non per niente ti ha invitato a gestire un’impresa! E allora vai a chiedere aiuto al tuo sponsor.

Lo sponsor ti ha dato una grande opportunità e solo per questo motivo dovresti essergli grato a vita.

E tu hai un buon sponsor?

Sfortunatamente non tutti hanno un buon sponsor. Come tutte le cose di qualità, anche un buon sponsor è una cosa rara e chi lo ha è davvero fortunato. Però spesso chi lo ha, non è neanche cosciente di quanto è fortunato. Non apprezza questa fortuna e spesso da per scontato tutto.

  • Qualcun altro darebbe qualunque cosa per avere l’opportunità di parlare con lui 5 minuti.
  • Qualcun altro darebbe qualunque cosa solo per poterlo avere intorno.
  • Qualcun altro darebbe qualunque cosa anche solo per stringergli la mano.

Se hai un ottimo sponsor che ti sta aiutando, non fare lo sbaglio di darlo per scontato. Non fare lo sbaglio di credere che ti deve qualcosa. Non fare lo sbaglio di mancargli di rispetto.

Il tuo successo in questo business è direttamente proporzionale all’armonia del rapporto che hai con lui.

chiedere aiuto al tuo sponsor

Troppo spesso per via dell’ego le persone si allontanano dallo sponsor.

Di solito quando si ha un risultato, si prende tutto il merito dimenticandosi dell’appoggio dello sponsor mentre quando si ha un fallimento si da a lui tutta la colpa.

“Essere uno sponsor è come essere un ponte. Si ha l’obiettivo di portare le persone dal buio alla luce, dallo scetticismo alla fede, dal non sapere nulla al sapere, dal non avere fiducia in sé all’averla, dallo scoraggiamento al riconoscimento. Tu hai le risposte e devi aiutare le persone ad attraversare il ponte, a vedersi migliori di quello che sono oggi, vedendo in loro ciò che loro ancora non sono in grado di vedere. Tu sei il ponte e questa posizione è qualcosa di straordinario. Potrai avere un impatto su centinaia e se vuoi, migliaia o decine di migliaia di persone e la paga è proporzionata.– Jim Rohn

Alcuni giorni potresti sentirti giù di morale: forse qualcuno ha detto “no” alla tua opportunità di business, hai notato che la tua struttura non sta crescendo troppo, e così via. Che cosa devi fare allora? Chiama il tuo sponsor! Lui ha affrontato molti problemi lungo la strada e li ha sicuramente superati.

Ricorda che il tuo sponsor analizzerà sempre la situazione da un’altra prospettiva e ti darà sicuramente un buon consiglio. Rivolgiti a lui in quei momenti difficili, e lui ti tirerà su di morale!

Lo sponsor deve credere nel potenziale della persona sponsorizzata. Sempre.  Non deve mai passare il dubbio a questa, anche se questa lo delude. Sarebbe fatale. Spesso crediamo in noi solo perché i nostri sponsor credono in noi. Lo stesso vale per la persona sponsorizzata. Deve credere nello sponsor. Deve credere in quello che dice e fare quello che dice anche se non gli piace.

chiedere aiuto al tuo sponsor

Consiglio: Non aspettarti MAI che il metodo di lavoro si ADEGUI a TE, sei TU che DOVRAI ADEGUARTI al metodo di lavoro. Per ottenere risultati veloci, non esistono eccezioni.

Sei uno sponsr? Allora qualche consiglio

Sostieni e parla con i tuoi compagni di squadra! Ricorda loro che possono contattarti in qualsiasi momento: hanno bisogno di sapere che ascolterai. Essere un mentore è più che guidare le persone, ma anche ascoltare, sostenere, essere loro amico.

Suggerimento per ogni cliente: se vuoi chiamare il tuo sponsor, fallo ora. Chiedigli come sta, come ha raggiunto i suoi obiettivi e prendi appunti. Impara dalla sua esperienza! DEVI SEMPLICEMENTE COPIARE NON DEVI REINVENTARE LA RUOTA. E allora vai a chiedere aiuto al tuo sponsor.

Suggerimento per gli sponsor: rispondi sempre velocemente ai messaggi e alle chiamate. Ascolta, anche se non sei sicuro di poter dare il consiglio giusto. Cerca soluzioni, acquisisci più esperienza, acquisisci nuove competenze e, naturalmente, condividi la tua esperienza con gli altri.

chiedere aiuto al tuo sponsor

Lo sponsor migliore che tu possa avere sarà quello che costruirai DENTRO di te. Sviluppare tutte le doti che ti renderanno una persona di successo nella nostra attività è determinante. Il successo non arriva per caso!

Che cosa non ti devi aspettare dal tuo sponsor:

  • che ti tenga per mano per mesi.
  • che si sostituisca a te.
  • che ti ripeta 100 volte le stesse cose.
  • che faccia il lavoro al posto tuo.
  • che ti “regali” clienti, iscrivendoli sotto di te.
  • che ti motivi ogni giorno per non farti perdere l’entusiasmo.
  • che continui a dedicarti tempo se non segui quello che ti dice di fare.

Cosa deve fare lo sponsor:

  • darti le informazioni base dell’azienda, del piano marketing, del prodotto.
  • darti gli strumenti messi a disposizione dall’azienda e dalla squadra (che dovrai usare!)
  • aiutarti a tirare fuori il tuo obiettivo, il tuo perchè, che sarà la spinta che ti consentirà di essere costante, resiliente. (guarda questo bellissimo video sulla resilienza)
  • insegnarti il metodo di lavoro che è duplicabile.

Ricordi la prima riga di questo articolo?

RILEGGILA

crociera presidenziale

3 commenti
  1. Luciana Ligis
    Luciana Ligis dice:

    Io sponsor credo molto in te e credo anche che se ci sei riuscito tu perché non devo riuscirci io? GRAZIE LUIGI ALLUCCI DEL TUO PREZIOSO AIUTO!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *